Yucca platform

La piattaforma consente di realizzare soluzioni applicative basate su Internet of Things e Big Data.

ComeSiPosizionaYucca

E' possibile utilizzare la piattaforma per:

  • Fruire in streaming (con protocollo WebSocket o MQTT) degli eventi provenienti da flussi che transitano dalla piattaforma. Tali flussi possono provenire da sensori o applicazioni proprie o di terze parti oppure possono essere flussi rielaborati dalla piattaforma.
  • Collegare i propri sensori e applicazioni per inviare eventi alla piattaforma. Tali eventi possono essere resi disponibili anche ad altri fruitori (nella versione attuale tutti gli stream sono pubblici e liberamente utilizzabili da tutti)
  • Sviluppare sulla piattaforma delle logiche da eseguire a runtime sugli eventi che transitano in modo da generare nuovi flussi. E' possibile per esempio:
    • Filtrare eventi se superano soglie predeterminate
    • Aggregare eventi in una finestra temporale per generare medie o somme di valori.
    • Ridurre il rating in uscita degli eventi rispetto all'ingresso
    • Individuare sequenze o pattern di eventi
  • Fruire tramite API dei dati storici dei flussi transitati e storicizzati sulla piattaforma.

Permette di:

  • interconnettere applicazioni, social network, sistemi e oggetti distribuiti sul territorio
  • raccogliere dati e informazioni e consentirne l’elaborazione e l’analisi avanzata
  • fornire una mappa integrata dell’ecosistema digitale
  • abilitare la realizzazione di soluzioni end-to-end finali.

Tramite la Piattaforma è possibile gestire informazioni provenienti da fonti eterogenee:

  • sensori
  • flussi rilevati da videocamere o altri dispositivi
  • social network
  • dati da applicazioni strutturati o non strutturati
  • open data.

Le informazioni possono essere raccolte e analizzate per trattare in “near-real-time” fenomeni fisici e sociali anche complessi (ad esempio, si può seguire l’evoluzione di una manifestazione o di una calamità naturale).

È possibile realizzare elaborazioni statistiche avanzate, fino alle moderne tecniche previsionali che consentono, dato un set di informazioni noto, di prevedere la trasformazione di uno o più fenomeni nel tempo, con possibilità di autoapprendimento (ad esempio, l’evoluzione dei flussi di traffico, dei consumi energetici in base al meteo, o di una specifica patologia tra la popolazione).

Più informazioni dal mondo che ci circonda, ottica cloud e soluzioni open: sono questi i punti distintivi della Piattaforma messa a disposizione da Regione Piemonte per l’Ecosistema regionale.